TERRACINA – Braccianti sfruttati, sottopagati e bersagliati da colpi di fucile: 35enne arrestato

Sottoponevano braccianti di origini indiane a turni di lavoro, li alloggiavano in edifici degradati e li retribuivano con una paga largamente inferiore al minimo. Denunciati dalla Polizia di Terracina i ‘caporali’ individuati e arrestato un imprenditore di 35 anni che, è emerso dai racconti di cinque degli agricoltori così sfruttati, arrivava perfino a sparare colpi di fucile contro chi osava ribellarsi alle condizioni imposte.

Potrebbero interessarti anche...