CASSINO/MINTURNO – Obbligo di dimora e firma per una donna colombiana: gestiva un giro di prostituzione

Gestiva un vasto giro di prostituzione operante tra le province di Frosinone (Cassino) e Latina (Minturno): la Guardia di Finanza smaschera una donna colombiana che si occupava, oltre che della dislocazione delle sue ‘dipendenti’ in vari appartamenti, anche della riscossione della metà del corrispettivo delle prestazioni sessuali. Le indagini hanno accertato come la maitresse, beneficiando di una falsa attestazione che la qualificava come collaboratrice familiare, poteva regolarmente risiedere in Italia, pur non avendone di fatto i diritti.
Per la sudamericana sancito dai militari l’obbligo di dimora e di firma quotidiana.

Potrebbero interessarti anche...