FERENTINO – Appalti, tangenti ed estorsioni in Comune: scatta un altro arresto

Vanno avanti le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Tivoli in ordine al caso di presaunte tangenti ed estorsioni al Comune di Ferentino: indagini già partite da mesi e che, lo scorso 7 marzo, avevano portato all’emissione di cinque provvedimenti di custodia cautelare per un consigliere, un imprenditore e tre soggetti appartenenti ad un sodalizio criminale operante nel Lazio. Vittima di pressioni estorsive un altro imprenditore, di origini tiburtine, che si era aggiudicato l’appalto per l’edificazione di opere funerarie presso il locale cimitero, al quale il consigliere aveva chiesto il 5% del totale (6 milioni, quindi 300.000 euro) a titolo di tangente. Nelle scorse ore i militari hanno provveduto all’arresto anche di un ex assessore comunale di Ferentino, anche lui coinvolto nelle trattative illecite di cui sopra.

Potrebbero interessarti anche...