FROSINONE – Tracce di cocaina nel feto del neonato, tossicodipendente rinviato a giudizio

E’ finito con una denuncia del compagno prima al Telefono Rosa, poi alla Polizia l’incubo di una mamma di Frosinone, costretta a subire per almeno quattro anni dal convivente vessazioni di ogni genere, anche quando era in stato di gravidanza. L’uomo, un 50enne tossicodipendente del capoluogo, è stato rinviato a giudizio proprio nel corso della giornata di ieri dalla Procura: indubitabili gli elementi di colpevolezza a suo carico raccolti dagli inquirenti, non ultime le tracce di cocaina riscontrate addirittura nel feto del neonato.

Potrebbero interessarti anche...