SORA – CasaPound sull’emergenza rifiuti: Andava affrontata per tempo, il Sindaco pensi ai rimborsi

Scoppia la polemica intorno al mancato ritiro dell’umido. Dopo la sospensione del servizio i cittadini sorani alzano la voce e chiedono spiegazioni.Anche Casapound Italia alza i toni e dichiara: “Questa emergenza andava prevista ed affrontata prima. Era gia successo in passato che l’impianto di Colfelice avesse sospeso le manovre di raccoglimento e si sapeva che poteva succedere di nuovo. Ancora una volta i cittadini sorani si trovano a pagare un servizio che non viene offerto. È necessario che i vari sindaci si riuniscano e che insieme individuino dei siti alternativi, lontano dai centri abitati che possano fungere da centri di raccolta temporanei. Il fatto che non ci sia un alternativa all’impianto di Colfelice è gravissimo. La situazione è resa ancora piu grave dal fatto che adesso anche la Capitale smisti i suoi rifiuti nella nostra provincia, fatto questo che doveva essere preso in considerazione da chi di dovere. A nostro avviso è giusto che il Sindaco prenda in considerazione l’ipotesi di rimborsare la tassa sui rifiuti visto che viene pagato un servizio che al momento, e non si sa ancora per quanto tempo, non viene offerto ai cittadini con tutti i disagi che ne susseguono.

Casapound Italia Sora – Roberto Mollicone

Potrebbero interessarti anche...