CEPRANO – BPC, primo concerto del nuovo anno

Il primo concerto del 2018 della Rassegna BPC INCONTRA la musica si è tenuto ieri, giovedi 11 gennaio nella filiale BPC di Ceprano. E’ il secondo concerto nella sede di Via Aldo Moro, dopo quello dello scorso mese di dicembre. Due appuntamenti che sono stati molto apprezzati dai clienti e da tante persone che hanno voluto assistere a concerti di grande spessore.
Nella serata di ieri si è esibito il pianista Michele Francesco Battista, figura autorevolissima del panorama musicale italiano, con un curriculum di assoluto prestigio.
Il Direttore della Filiale di Ceprano, Fabio Colantonio, si è detto molto soddisfatto del successo di questi due appuntamenti. “I concerti in filiale rappresentano un modo nuovo di vivere la banca: la bella sala conferenze di cui è dotata la nostra sede prende vita proprio in occasioni come questa e si apre ad un pubblico sempre più ampio e variegato. Abbiamo potuto condividere momenti davvero belli e particolari con i nostri clienti. Tante volte abbiamo detto che la Banca Popolare del Cassinate è attenta alla relazione personale e queste iniziative testimoniano in maniera concreta questa nostra filosofia. Ai nostri clienti e, in generale, a tutti i nostri ospiti, vogliamo offrire non solo servizi efficienti e professionali, ma anche momenti di socializzazione e occasioni di crescita culturale. Sono perciò davvero orgoglioso del fatto che la nostra filiale di Ceprano abbia potuto ospitare ben due concerti di questa bella rassegna”.
Soddisfatto anche il presidente della BPC Donato Formisano: “La collaborazione con il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone ci consente di realizzare progetti belli e importanti, come questa lunga e intensa rassegna, iniziata a novembre e che proseguirà fino al mese di febbraio. Il nostro Istituto da sempre supporta l’arte, la cultura e le principali istituzioni formative e di ricerca del nostro territorio. Invito tutti a partecipare anche al prossimo appuntamento, che si terrà il 18 gennaio nella filiale di Frosinone alle ore 18.00”.

 

Share

Potrebbero interessarti anche...

Share
Share