ANAGNI – Sanità, Bassetta scrive a Macchitella (Asl) e Zingaretti

Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, ha inviato ieri pomeriggio una lettera al commissario straordinario della Asl di Frosinone, dottor Macchitella, e alla Regione Lazio (presidente Zingaretti e Regina di cabina del Sistema sanitario) per richiamarli agli impegni assunti per il miglioramento dei servizi erogati dal presidio sanitario di via Onorato Capo. Un richiamo necessario, secondo il sindaco, “visto il protrarsi dei disagi per l’utenza che afferisce alla struttura”.

In particolare, scrive il sindaco, “si fa riferimento all’attuazione dell’Atto Aziendale pubblicato sul Burl del 21.4.2015 e alle successive modifiche approvate dalla Conferenza dei Sindaci a novembre 2016, che potrebbe assicurare al Presidio anagnino i primi provvedimenti di rilancio, indispensabili per assicurare uno standard accettabile di assistenza e un potenziamento dell’area di emergenza-urgenza in un vasto comprensorio del Nord Ciociaria”.

Quindi Bassetta ricorda che “in data 1.6.2017 una nota della Asl annunciava entro il 20.6.2017 l’arrivo della nuova Tac, l’avvio della Degenza infermieristica, il potenziamento delle attività ambulatoriali per Diabetologia, Angiologia e Pneumologia e l’attivazione della Day Surgery presso le sale operatorie”, aggiungendo: “Duole constatare che, a distanza di tre mesi da quella comunicazione, nessun servizio  annunciato è stato attivato, eccezione fatta per la Degenza Infermieristica che, oltretutto, non è compresa nell’Atto Aziendale”.

Il sindaco Bassetta evidenzia anche che costantemente arrivano “disservizi relativi ad attività in essere, i quali aumentano la sensazione di abbandono e il senso di sfiducia da parte dei cittadini”.

Alla luce di quanto esposto, Bassetta sottolinea che “i tempi dell’attuazione dell’Atto Aziendale non sono più tollerabili” e  sollecita la Direzione Aziendale della Asl “a procedere immediatamente con la fase operativa del documento”.

Share

Potrebbero interessarti anche...

Share
Share